venerdì 16 gennaio 2015

E' intelligente ma non si applica ovvero come gestire i colloqui scuola famiglia





Quest'oggi vi presento un volumento molto ben scritto da Vittoria Cesari Lusso, esperta di problematiche relazionali.
Il libro nasce da un progetto di formazione dedicato ai docenti della scuola primaria del Canton Ticino che aveva l'obiettivo di migliorare la qualità della comunicazione scuola-famiglia. C'è quindi un continuo integrare la teoria con le testimonianze dirette dei docenti.

L'autrice parte da alcune considerazioni sulle caratteristiche del contesto attuale: tramontata l'età dell'autoritarismo, viviamo oggi nella necessità di negoziare continuamente tra visioni e idee differenti anche in ambito educativo.

"Il lavoro dell'insegnante si è fatto sicuramente più complesso in quanto non più basato su un credito di fiducia a priori, su rapporti gerarchici e ruoli ben definiti, su stili educativi familiari improntati all'ubbidienza e alla sottomissione, su famiglie sempre d'accordo con quello che dice il maestro. Tuttavia, quanto detto rende la figura dell'insegnante ancora più importante nel percorso di sviluppo delle giovani generazioni. Essa costituisce un possibile modello positivo di riferimento, in quanto leader autorevole della classe e in quanto rappresentante delle ricchezze culturali che l'umanità si è data per superare la barbarie nei rapporti umani."

Il testo ci aiuta  a capire che in una relazione interpersonale ci sono sempre in gioco più fattori, oltre al contenuto manifesto della comunicazione, tra cui le aspettative reciproche e la ricerca di soddisfazione di bisogni più o meno consci. Vengono analizzati il concetto di fiducia e l'influenza dei pregiudizi.

Partendo dal racconto di casi verosimili si approfondiscono le problematiche più frequenti e si delineano possibili soluzioni.

Io l'ho trovata una lettura davvero molto utile oltre che piacevole perchè l'argomento viene affrontato in modo semplice, schematico e, nello stesso tempo, esaustivo. La stessa impaginazione e l'uso di tabelle lo rendono molto chiaro e scorrevole.

Con questo post partecipo all'iniziativa I venerdì del libro di Homemademamma

3 commenti:

  1. "... in una relazione interpersonale ci sono sempre in gioco più fattori, oltre al contenuto manifesto della comunicazione, tra cui le aspettative reciproche e la ricerca di soddisfazione di bisogni più o meno consci. Vengono analizzati il concetto di fiducia e l'influenza dei pregiudizi."
    Ecco, appunto, mi trovo perfettamente d'accordo!

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, da un po' avevo accantonato il filone pedagogico, avevo forse esagerato anni fa, ma questo stuzzica la mia curiosità, mi appunto il titolo.

    RispondiElimina
  3. Anche io di recente ho letto (e recensito giusto ieri) un libro Erickson ben scritto ed utile... altro argomento ma sempre molto utile per genitori in quel caso di adolescenti. Sono sempre letture interessanti.

    RispondiElimina