venerdì 23 gennaio 2015

Leggere per non dimenticare

In occasione della giornata della memoria  ho cercato di scegliere un libro da proporvi ma non ci sono riuscita: l'olocausto e le persecuzioni razziali durante la seconda guerra mondiale sono un tema talmente vasto che lascia sempre spazio a nuovi approfondimenti. Così ho preparato una lista di libri sull'argomento che hanno per protagonisti i più giovani.

Cominciamo con un libro per bambini.


E' la storia di una bimba e della sua famiglia che scappa dalla Germania attraverso la Svizzera per arrivare a Parigi. La vita della piccola Anna e di suo fratello è completamente stravolta da qualcosa che neppure capiscono. Costretti a lasciare la loro bella casa, gli amici e la maggior parte dei giocattoli (tra cui il coniglio del titolo), sono obbligati a confrontarsi con la precarietà e la fatica di ambientarsi in un contesto completamente diverso e immersi in una lingua che non conoscono.



Altro libro per ragazzi, sempre una storia autobiografica. Anche in questo caso conosciamo una famiglia tranquilla e felice, con una vita piacevole e una bella casa. La giovane Trudi però vivrà un'esperienza molto più dura di quella di Anna: saranno infatti internati in un campo di concentramento. La storia comincia proprio da qui: rimaste sole dopo la fucilazione del papà e dello zio, Trudi e la mamma, in fila, attendono di sapere se verranno uccise subito o se entreranno nel lager. Dalle pagine del libro costellate di sofferenze e drammi, emerge la figura di una ragazzina attaccata alla vita che lotta con tutte le sue forze per salvare la propria madre dalla disperazione. E' un libro molto più forte del precedente ma è anche una lettura piena di speranza.



Di nuovo dei ragazzi come protagonisti di questo libro divenuto un best-seller mondiale e da cui è stato tratto anche un film e di nuovo un racconto autobiografico. I fratelli Joseph e Maurice scappano per tre anni lungo la Francia cercando di raggiungere i fratelli più grandi oltre le linee tedesche. Non raccontano a nessuno di essere ebrei e sono costretti a vivere di espedienti. Fortunatamente anche in questo caso c'è un lieto fine ma il ricordo è talmente forte che Joseph dopo trentanni decide di condividere con gli altri i suoi ricordi di quel difficile momento della sua vita.

Una coppia di amici è la protagonista del romanzo breve di Uhlman nel quale si racconta la storia di Hans e Konradin e della loro amicizia negli anni della scuola. Poi, ad un certo punto, tutto cambia e l'aristocratico Konradin, affascinato dall'ideologia nazista, non può più essere amico dell'ebreo Hans. Precipitata la situazione in Germania, Hans deve trasferirsi negli Stati Uniti dove si costruisce una nuova vita serena e appagante ma il ricordo di Konradin e della Germania nazista sono qualcosa con cui dovrà tornare a fare i conti.
Con questo post partecipo all'iniziativa I venerdì del libro di Homemademamma


Se volete seguirmi anche su facebook, mi trovate qui



1 commento:

  1. Ho letto alcuni dei libri che proponi. A mio figlio invece ho letto un libro un pochino più soft e con tante immagini, sempre sul medesimo argomento: Storia di Vera

    RispondiElimina