sabato 7 febbraio 2015

Il giardino della scuola

Oggi vi voglio raccontare dello spazio verde della scuola in cui lavoro. Comincerò col dirvi che siamo in un paese in mezzo ai campi: due giorni fa ho visto un airone cinerino che si abbeverarava in un fosso con poca acqua.

All'esterno della scuola abbiamo un enorme prato con alcuni alberi. Una siepe circonda il giardino coprendo la rete di protezione che separa la scuola dall'esterno. Una parte di questa bordura sta ancora crescendo: l'abbiamo piantata l'anno scorso grazie all'aiuto di alcuni nonni e alla Provincia che ci ha regalato delle pianticelle da trapiantare.

 
messa a dimora delle piante


E' stata una mattinata molto bella: prima i nonni hanno scavato i solchi, poi hanno aiutato i bambini a mettere a dimora le piante cercando di rispettare una certa distanza tra una e l'altra per evitare che crescendo si soffocassero tra loro. Infine abbiamo innaffiato (ovviamente anche qualche piede oltre alle piante). E per finire le foto di rito con preside, assessore e nonni.

La particolarità del giardino è però l'oasi di cui proprio l'anno scorso abbiamo festeggiato il decimo anniversario. Si tratta di uno spazio recintato che comprende uno stagno con ninfee e altre piante acquatiche, alcuni alberi da frutto come noce, caco, melograno..., un pergolato per la vite, una zona dedicata alle piante aromatiche, altri alberi tipici della zona e un orto che ogni anno cambia prodotto.

L'anno scorso abbiamo trapiantato dei girasoli che avevamo prima seminato nelle classi e quest'anno invece ci stiamo dedicando al grano.

le piantine di girasole pronte per essere trapiantate


Completa il tutto un capanno per gli attrezzi.

Naturalmente l'oasi è uno spazio a cui si accede con l'insegnante per osservare la natura o per fare delle attività specifiche, non è uno spazio dedicato al gioco libero. Ma è comunque ben visibile dal giardino e dalle finestre di alcune aule. Così abbiamo potuto vedere anche diversi uccelli che cercavano tra l'erba un po' di cibo.

2 commenti:

  1. Ciao, hai lasciato un bel commento nel mio blog Learning is experience, volevo ricambiare la visita e poi ti vorrei suggerire di mettere nella barra laterale il riquadro per iscriversi tra i lettori... in questo modo potrei essere la prima dei tuoi aficionados!

    RispondiElimina
  2. Ciao Palmy, grazie per la visita e per il suggerimento.

    RispondiElimina