venerdì 12 giugno 2015

Chimica in casa

Per questo fine settimana che si prevede molto instabile vi suggerisco un libro di divulgazione scientifica.
Si tratta di Chimica in casa (Atomi e molecole tra le mura domestiche). 
Autori sono Yann Verchier, elettrochimico e professore di fisica e chimica al politecnico di Troyes, e Nicolas Gerber che insegna fisica e chimica in una scuola superiore.
Il testo in modo chiaro e molto accattivante ci guida attraverso la scoperta della chimica intorno a noi dal perché funzionano le creme solari a come fare una perfetta maionese.
Nel corso della lettura troverete anche alcuni esperimenti che potete fare con i bambini come la pila al limone oppure la costruzione di un foglio di plastica a partire da latte e aceto.
Lungo tutto il volumetto ci sono disegni e schemi che aiutano a capire meglio anche se la lettura è già di per sè semplice e ben scritta. Il libro infatti non dà niente per scontato e parte proprio dall'inizio per spiegare.
Ci sono inoltre tutta una serie di racconti e aneddoti sulla storia di alcune grandi scoperte. 

Insomma questo libro risponderà a molti interrogativi che magari vi siete già posti, per esempio come fare un buon caffè.

Io lo trovo molto utile soprattutto per genitori e insegnanti che vogliono aiutare i bambini ad osservare il mondo anche da un punto di vista scientifico.

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

lunedì 1 giugno 2015

Un mese selvaggio/ Wild June

Sul blog di Daniela ho trovato la segnalazione di 30 days wild, un'iniziativa britannica che ci propone di compiere un atto di contatto diretto con la natura per ogni giorno del mese di giugno. 





Non servono necessariamente cose particolari: si può camminare a piedi nudi nell'erba, oppure seguire il volo di un insetto, invitare un amico a passare del tempo all'aperto e in mezzo al verde. 
Se vi va potete iscrivervi gratuitamente e riceverete del materiale informativo. C'è inoltre la possibilità di condividere la propria esperienza sui social con gli altri partecipanti.



Il sito e il materiale sono in inglese ma è tutto scritto in modo semplice e comprensibile ed è corredato da molte immagini, quindi se volete prendere parte non fatevi bloccare dalla lingua.

A me sembra un ottimo spunto soprattutto per insegnanti e genitori. Ci proverò e vediamo un po' come va.