venerdì 29 luglio 2016

L'ora di pietra

Se siete lettori accaniti come me e non potete rinunciare neanche sotto l'ombrellone, vi segnalo un libro adatto ad essere portato in vacanza ma comunque di un certo livello.






L'ora di pietra di Margherita Oggero, ex professoressa di lettere, racconta (con una scrittura semplice ma non banale) la storia della tredicenne Imma costretta tra le quattro mura dell'appartamento di una zia, lontano da casa propria. 

L'inizio dice e non dice, in un continuo salto tra il presente della ragazza (e della zia) e il passato di Imma e della sua famiglia. Si intuisce che c'è un dramma dietro questa storia ma ci verrà svelato solo poco a poco mentre viene tratteggiato un contesto difficile e complesso in cui si muovono altri personaggi, altre storie tutte collegate tra loro.

Il libro si legge molto bene, nonostante la narrazione sia un po' complessa per i continui flash-back e i cambi di punti di vista che però, secondo me, anzichè confondere attirano sempre di più l'attenzione del lettore. 

Buona lettura!




 

3 commenti:

  1. Lo metterò mela waiting list ... diventerà una lettura autunnale anziché estiva ;-) ma la tua descrizione mi attrae
    Grazie della condivisione!

    RispondiElimina
  2. Ho già letto altri romanzi della Oggero e mi erano piaciuti, soprattutto per l'ambientazione, visto che conosco bene Torino. Certo non capolavori ma letture scorrevoli e piacevoli. Questi titolo mi manca e ora tu mi hai fatto venire voglia di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  3. Io di libri da leggere sotto l'ombrellone ne ho in lista un bel po'... lo aggiungo volentieri, e la lista si allunga! ;-)

    RispondiElimina