giovedì 27 ottobre 2016

Halloween... mio malgrado

Non sono per niente amante della festa di Halloween che, peraltro, non conosco veramente. Non che la maggior parte della gente che qui da noi la festeggi ne sappia granché oltre al suo aspetto più commerciale.

In ogni caso cerco di fare quel che si dice "buon viso a cattivo gioco", almeno sul lavoro. Tutti i bambini della classe lo attendono con ansia e lo festeggiano a dovere per cui cerchiamo di sfruttarlo a fini didattici.

Quest'anno, tra le altre cose, abbiamo realizzato dei portacandela a forma di mummie.
Basta un vasetto di vetro da ricoprire con strisce di garza incollata con la colla vinilica,  si completa il tutto con due occhietti mobili e una candelina al suo interno e il gioco è fatto. Sembra che il lavoro sia piaciuto perché diversi bambini mi hanno raccontato che ne hanno realizzati altri a casa con i propri genitori.






Per completare l'attività ho creato una scheda operativa con il diagramma delle fasi di costruzione del lavoro che ogni bambino ha completato. 






 

2 commenti:

  1. Ciao, nemmeno io la amavo molto, ma vedo quanto mia figlia di 4 anni ne è entusiasta, perciò ora è una festa che in casa non passa inosservata.. poi mi piace comunque l'idea di festeggiare anche qualcosa di "spaventoso", magari esorcizzandolo un po'. un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sicuramente la dimensione dell'esorcizzare è quella che mi convince di più, almeno per quanto riguarda i bambini.

      Elimina